Πέμπτη, 3 Νοεμβρίου 2016

CALCIDE UNA CITTA ANTICA DELLA GRECIA ALLA ISOLA DI EUBEA

Calcide ( Χαλκίς, Chalkís ) fu una polis dell'Antica Grecia situata nell'Eubea, nel punto in cui l'isola si avvicina di più alla terraferma greca. Calcide ha una storia antichissima. Le sue prime tracce abitative, secondo le scoperte archeologiche, risalgono al paleolitico e la sua prima forma di città risale all'inizio del neolitico , attorno al 3000 a.C. Viene citata da Omero nell'Iliade ; secondo il poeta, Calcide ha partecipato nella spedizione a Troia con 40 navi comandate da Elefenore . Fu abitata da genti di stirpe ionica . I Calcidesi fondarono numerose colonie nel Mar Mediterraneo soprattutto in Italia e in Sicilia, stringendo intensi legami commerciali e culturali con gli Etruschi . Gli Etruschi usavano come alfabeto quello Calcidese. Fra l' VIII e il VII secolo a.C. nella sola Italia peninsulare e insulare nacquero: Kallipolis (Giarre), Katane (Catania), Kyme (Cuma) - fondata insieme con abitanti di Cuma Eolica , da cui prese il nome, Leontinoi (Lentini), Naxos (Giardini Naxos), Pithecusa (Ischia), Pithecusa (Ischia), Rhegion (Reggio Calabria), Rhegion (Reggio Calabria), Zancle (Messina). Alcune di esse divennero importanti polis della Magna Grecia e della Sicilia. All' incirca verso la fine dell'VIII secolo a.C. , Calcide (sostenuta da Samo e dai Tessali) fu coinvolta in un lungo conflitto con la vicina Eretria (sostenuta da Mileto), chiamato dai moderni guerra lelantina , in quanto innescato da rivendicazioni sulla fertile piana di Lelanto. Secondo Tucidide (I, 15,3), questo episodio può essere considerato come la prima guerra panellenica. Nel VI secolo a.C. fu sottomessa da Atene ed occupata dai Macedoni nel 338 a.C. , dopo la battaglia di Cheronea. Nel 1205 fu conquistata dalla Repubblica di Venezia e nel 1470 dai Turchi. Ritornò alla Grecia nel 1830 . A Calcide morirono il filosofo Aristotele - la cui madre era del posto - e San Metodio di Olimpo, uno dei Padri della Chiesa.  Calcide (in greco Χαλκίδα , Chalkìda, e in greco antico Χαλκίς, Chalkìs ) è un comune della Grecia situato nella periferia della Grecia Centrale ( unità periferica dell'Eubea) con 92.809 abitanti secondo i dati del censimento 2001. A seguito della riforma amministrativa detta Programma Callicrate in vigore dal gennaio 2011 che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, la superficie del comune è ora di 425 km² e la popolazione è passata da 53.584 a 92.809 abitanti. Calcide, fondata nel 3000 a.C. circa e citata da Omero nell'Iliade , fiorì nell'VIII e VII secolo a.C. , quando fondò numerose colonie in Magna Grecia . Dopo una lunga guerra contro Eretria, la guerra lelantina , passò sotto il controllo di Atene . Dopo il periodo macedone e bizantino venne conquistata dai Veneziani nel 1205 e nel 1470 dai Turchi. Ritornò alla Grecia nel 1830 . Eubèa , o Èvia (Εύβοια, Evvia, Ευβοια, Euboia), chiamata dai veneziani Negroponte, è un' isola (3.658 km², 218.032 ab.) della Grecia, situata nel Mare Egeo , adiacente a parte della costa sud-orientale della penisola, con capoluogo Calcide , dove l'isola dista dalla terraferma solo 40 m. In prevalenza montuosa, la regione presenta piccole pianure fertili adibite alla coltivazione di olivi , viti , cereali , frutta. Sono presenti cave di marmo cipollino, miniere di lignite e magnesite . Famosa un tempo per i suoi numerosi buoi (da cui origina il nome), oggi il suo allevamento si concentra quasi esclusivamente sugli ovini . In età arcaica , la regione fu abitata da popolazioni ioniche. Calcide ed Eretria furono città molto fiorenti ed ebbero un ruolo fondamentale per la colonizzazione greca dell'Egeo nord-occidentale, della Magna Grecia e della Sicilia. Le rivendicazioni di entrambe sulla fertile pianura di Lelanto, fecero degenerare i loro rapporti in un lungo conflitto noto con il nome moderno di Guerra lelantina , svoltasi all'incirca nell'VIII secolo a.C. Nel VI secolo a.C. passò sotto il dominio degli ateniesi. I macedoni ne presero possesso nel 338 a.C. , in seguito alla battaglia di Cheronea. Nel 1205 fu conquistata da Bonifacio I del Monferrato e nel 1209 passò alla Repubblica di Venezia, che la tenne fino alla conquista turca , avvenuta dopo un lungo assedio il 12 luglio 1470 . La perdita di Negroponte da parte della Serenissima , causò vasto sconcerto in Italia e fu immortalata nella "Relazione del viaggio di Negroponte " del patrizio vicentino Giovanni Maria Angiolello. Nel 1688 i turchi resistettero ad un violentissimo assedio dei veneziani, capeggiati da Francesco Morosini detto il Peloponnesìaco . Dopo secoli di dominazione ottomana , l' isola ritornò infine alla Grecia nel 1830 . Il toponimo Negroponte , in uso all'epoca veneziana, deriva da Euripus , uno degli antichi nomi del capoluogo ( Euripo o Euripe è tra l'altro anche il nome dello stretto che separa l'Eubea dal continente), che nel corso del Medioevo venne corrotto in Evripo , Egripo , Egribos ed esteso all'intera isola. In seguito i veneziani la chiamarono Egriponte ed infine Negroponte (con probabile riferimento all'antico ponte che collegava la città alla terraferma). Un'altra interpretazione etimologica potrebbe essere la seguente: dal latino 'niger', nero e 'pontus', mare, profondità. Ciò in riferimento al mare scuro e profondo che circonda l'isola di Eubea, ricco di correnti marine molto variabili. Infatti lo storico spagnolo del XVI secolo Jerónimo Zurita (1512-1580), riportando cronache medievali, chiama l'Eubea isla de Negroponto.
Πηγή: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eubea

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eubea_(unità_periferica)

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Calcide

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Calcide_(Eubea)

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου